show sidebar & content

Tag Archive for: antifascismo

Radio Blisga, l’arroganza dei media

Una radio libera (molto libera) sviluppatasi nell’Appennino Reggiano negli anni tra il 1989 ed il 1996, a cavallo della legge Mammì. Nata grazie una sottoscrizione popolare (i BlisgaBond), contenitore di espressioni differenziate e non catalogabili, veicolo di esplorazioni multimediali che precorrevano i tempi. Una coltura di idee virali, che non paga di usare il mezzo proprio della radiodiffusione (l’etere) si diffonde attraverso il network postale (la spedizione di cassette a domicilio) e l’inoculazione in altri network più affermati (Radio Nova, Antenna Uno). Il Primo Maggio 1996 la morte ufficiale, l’ultima messa in onda. RagioBlisga non veicolava solo messaggi radiofonici, ma anche video (TeleOrso), attraverso la distribuzione di videocassette. I videoclip erano realizzati mescolando materiale autoprodotto con materiale prelevato dai media tradizionali. Alcuni di questi videoclip sono stati messi in rete nel 2004, all’interno del progetto Ruscalio (La Discarica Digitale): http://www.ruscoebrusco.org, un precursore artigianale dell’uso dei media Internet come “cassonetto” o “ripostiglio” dei nostri ricordi digitali. Negli anni servizi aperti come YouTube hanno realizzato per le masse quello che il progetto Ruscaglio si proponeva di fare, ma per una piccola elite (per via delle ovvie costrizioni materiali).

“vita battaglie e morte di Enrico Zambonini” di Antonio Zambonelli

08 Ago 2010 / 0 Comments / in E. Zambonini

scarica il libro in pdf

“Enrico Zambonini” di Giuseppe Galzerano

08 Ago 2010 / 11 Comments / in E. Zambonini

Giuseppe Galzerano Enrico Zambonini. Vita e lotte, esilio e morte dell’anarchico emiliano fucilato dalla Repubblica Sociale Italiana, Galzerano Editore – Atti e memorie del popolo, Casalvelino Scalo, 2009. Va detto subito che questo libro è uno sforzo importante che restituisce vita e memoria di uomini che furono figure minori ma indispensabili alla storia del movimento anarchico italiano e anarchico tout court. Giuseppe Galzerano attraverso molti documenti di polizia – recentemente restituiti al pubblico dominio per scadenza dei termini di secretazione – qualche documento personale,  la memoria dei suoi compagni e la stampa dell’epoca (queste ultime conservate presso l’Archivio Berneri  Chessa di Reggio Emilia) ricostruisce la vicenda di un uomo che lascia nei primi anni del 900 il natio appennino tosco-emiliano per emigrare a Genova e da qui è coscritto per sei anni in Libia. Al ritorno partecipa al Biennio rosso e all’esodo che seguì alla presa del potere di Benito Mussolini. Fuoriuscito in Francia,  successivamente  è espulso in Belgio dove lavora e svolge un’intensa attività  libertaria e antifascista . Nel 1934 si trasferisce in  Spagna partecipando alla rivolta dei lavoratori delle Asturie . Nel 1936 è tra i primi a partecipare  alla  Rivoluzione  spagnola combattendo contro il franchismo a fianco […]

UA-6979675-14